Battaglia del Porco 1477

Notizie Storiche - Battaglia del Porco

Nella seconda metà del  XV secolo il contesto storico locale è caratterizzato dalle mire espansionistiche dei comuni confinanti di Osimo e Ancona.

Questioni sorte per una rapina di maiali, operata da alcuni offagnesi (di parte anconetana)  ai danni degli osimani, culminarono una decina di anni più tardi (1477)  in un scontro campale. Nota come “Battaglia del Porco”  fu combattuta nel sito denominato “Campi di Cesa” , l’odierna zona industriale di Osimo sorta a cavallo del fosso San Valentino (già Fosso Rosciano).

Una forza di 4000 uomini tra anconetani, ascolani e camerti, guidata da Astorgio Scottivoli,  muovendo da Offagna tentò di porre l’assedio ad Osimo.

Boccolino di Gozzone, alla testa di 800 osimani, anticipando l’avversario diede battaglia in campo aperto.

Motivati dall’ardore del loro comandante, gli osimani nonostante l’inferirità numerica riuscirono a volgere a proprio favore le sorti dello scontro.